What's new

03agosto

Note sotto le stelle

Appuntamento estivo con il concerto, organizzato dall'Associazione culturale musicale "Nuova banda di Carlino", che si terrà alle ore 20.45 presso la piazza della chiesa di San Rocco a Carlino (Ud).
22giugno

Cantina aperta

Serata di musica e vino con l'Orchestra Fil(m)armonica
10giugno

Musiche dal fronte

Un nuovo evento per l'orchestra a commemorazione dei caduti della Grande Guerra

Il ricordo e la commemorazione per i caduti della Grande Guerra e di tutte le guerre sarà il filo conduttore del concerto che sarà proposto dall’Orchestra Fil(m)armonica di Mossa domenica 14 giugno 2015 alle ore 20.30 presso la Sala Parrocchiale “don Giovanni Bosco” di Mossa.

Il concerto si inserisce nelle iniziative che il Comune di Mossa, in collaborazione con la Parrocchia di Mossa ed il contributo dell’Unione delle Province del Friuli Venezia Giulia, sta elaborando per commemorare il 100° anniversario della Battaglia del Podgora del 19 luglio 1915. Presso il cimitero militare di Mossa, infatti, venne eretto un monumento funebre attorno al quale furono radunate le spoglie dei caduti di quella battaglia.

Durante il concerto saranno proposti brani inediti scritti e composti fra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900, attualmente conservati presso la Biblioteca Nazionale di Firenze. Si passerà poi al repertorio di musiche da film inerenti i temi del conflitto e della memoria, affinché non ci si scordi delle tragedie legate alle guerre e per ricordare i caduti di tutte le guerre che sono avvenute e che avvengono nel mondo.

La serata vedrà inoltre la partecipazione del Coro Giovanile “Arcobaleno” di Mossa e del Coro “Mladinski” di Sempeter-Vrtojba (SLO), in una vera e propria collaborazione internazionale e transfrontaliera che vuole lanciare un positivo messaggio di amicizia e di pace nel segno della musica al di là di confini, divisioni e diffidenze che oggi, nell’ambito dell’Unione Europea, non hanno più motivo di esistere e che in passato hanno portato a tanto dolore e distruzione. La musica quindi, proprio per la sua universalità, diventa il codice che consente di guardare oltre e puntare alla costruzione di un futuro migliore.

Cori ed orchestra saranno diretti dal prof. Fabio Persoglia e la serata sarà presentata da Leonardo Tognon.